USI-Sanità Massa Carrara

PROMESSE PRECARIE
 
Carrara. I grillini ricordano il peggio della vecchia politica. Un anno fa l’assessore alle Partecipate del comune di Carrara incontrò le cuoche precarie di Apuafarma e promise di affrontare il nodo di Estate Ragazzi. Si tratta di servizi estivi organizzati dalla partecipata comunale Nausicaa/Apuafarma senza utilizzo pieno delle cucine, quindi meno attrattivi per le famiglie. All’assurdità si somma l’assurdità dei contratti di nove mesi alle cuoche di Nausicaa, che smettono di lavorare a fine luglio, mentre Estate Ragazzi va fino a Ferragosto. Le cuoche comunali invece hanno contratti di dodici mesi. Il contratto part-time condanna le cuoche alla miseria. Ad un piccolo numero di loro è stato proposto di lavorare fino a Ferragosto, ma in lavoro straordinario, quindi con una retribuzione in larga parte “mangiata” dalle tasse, alla fine ridicola. Non è vero che non vogliono lavorare. Oltre i danni, le beffe. “Quelli di prima” restano al loro posto in Nausicaa, nonostante il conflitto d’interesse con i pullministi. E’chiara anche la volontà dei grillini di non allungare il servizio in tutte le cucine fino a Ferragosto, nonostante le promesse d’assessore. Allungando i contratti di lavoro infatti nascerebbe un diritto delle cuoche ad un contratto più lungo: ogni anno lavorerebbero dieci mesi anziché nove. I 5 stelle ora che sono partito di governo, vogliono contenere le spese di personale,perfino licenziando, e presentarsi come buoni amministratori. Dividono il lavoro pubblico. Creano precariato con agenzie interinali e in altri modi. Le più danneggiate sono le donne. Come le cuoche part-time di Nausicaa.
 
Per USI-S regionale
Luca Albertosi
Top